23. Maggio 2022 Blog

PBX vs. VoIP:
quali sono le differenze?

PBX vs. VoIP: quali sono le differenze?

PBX or VoIP, quale dei due dovresti scegliere per il tuo ufficio? Continua a leggere per scoprire cosa differenzia i due sistemi.

Scegliere un’infrastruttura telefonica è una delle decisioni più significative che un’azienda deve prendere. Anche se al giorno d’oggi sono disponibili numerosi canali di contatto, il telefono aziendale è ancora indispensabile. Negli anni passati, le aziende sceglievano semplicemente una linea telefonica fissa tradizionale, dato che non c’erano altre alternative. Ora, la situazione è un po’ più complicata.

Quando si configura un’infrastruttura telefonica aziendale, solitamente la decisione si riduce nella scelta tra:

  • PBX (private branch exchange)
  • Rete VoIP (voice over internet protocol)

Qual è la differenza e l’opzione migliore per la tua azienda?

Cosa sono PBX e VoIP?

Iniziamo a spiegare in cosa consistano questi due termini, dato che molte persone li usano indistintamente.

PBX (Private Branch Exchange)

  • un tipo di rete telefonica privata adibita all’uso aziendale
  • questo tipo di rete consente ai dipendenti dell’azienda di comunicare sia internamente (con altri dipendenti) che esternamente
  • oltre a consentire agli utenti di effettuare e ricevere chiamate, dispone anche di un paio di utili funzionalità che non sono disponibili sui telefoni tradizionali, come i trasferimenti di chiamata o un menù RVI
  • usando un PBX, un’azienda può avere diversi telefoni installati, tutti connessi a un’unica rete

VoIP (voice over internet protocol)

  • funziona su un principio completamente diverso, che prevede che le chiamate vengano inoltrate usando internet
  • ogni volta che effettui una chiamata, la tua voce viene trasformata e compressa in dati e poi inviata al telefono di destinazione
  • dato che alcuni anni fa la qualità delle chiamate VoIP era abbastanza scarsa, le aziende hanno scelto PBX come un’opzione più affidabile
  • al giorno d’oggi, la qualità delle chiamate vocali non è diversa da una normale chiamata PBX

Ma benché la velocità e la qualità di entrambe le reti potrebbero essere simili, ci sono ancora molte differenze tra i due sistemi. Di seguito, evidenziamo le differenze più importanti quando parliamo di PBX vs.VoIP, in modo che tu possa scegliere l’opzione migliore per le tue esigenze aziendali.

PBX vs. VoIP: differenze principali

#1 Costi di installazione iniziali

La differenza maggiore quando si tratta di installare reti PBX rispetto a quelle VoIP riguarda i costi.

Creare una rete PBX per la tua azienda è piuttosto complicato e anche costoso.Fattori:

  • devi pagare in anticipo l’alimentazione elettrica del sistema, i router, set di telefoni compatibili e cuffie
  • anche i costi di installazione e configurazione dell’intera infrastruttura sono alti

Sommando tutto, il costo complessivo può velocemente arrivare intorno alle migliaia di dollari. A causa dei costi iniziali, solo le aziende più grandi con molti dipendenti possono permettersi delle reti PBX.

Configurare una rete VoIP, invece, è molto più economico. Se già possiedi una connessione internet, non c’è bisogno di configurare un sistema completamente nuovo. Hai bisogno solo di investire in:

  • un router che possa gestire chiamate VoIP di alta qualità
  • telefoni che siano compatibili con la tecnologia IP
  • software di chiamata del computer

Inoltre, non c’è bisogno di assumere un tecnico per installare VoIP.

#2 Costi mensili

Un altro aspetto che devi tenere presente nella scelta tra le reti PBX e VoIP sono i costi mensili di gestione e manutenzione.

Con PBX, dipende dal tuo set-up. In generale, devi sommare le bollette telefoniche, la manutenzione del sistema e i problemi legati alla manutenzione. Dovrai anche pagare il software e le licenze telefoniche.

Invece VoIP è solitamente un servizio di abbonamento. Il tuo costo mensile dipenderà da quale strumento di chiamata e piano usi. Ad esempio, CloudTalk dispone di due modelli di prezzo, da un piano iniziale che costa appena 15$ per utente al mese a un piano su misura rivolto alle imprese.

#3 Qualità della chiamata

La maggior parte di noi probabilmente si ricorda i primi tempi dei servizi VoIP – la qualità della chiamata lasciava molto a desiderare. Per avere chiamate di alta qualità, le aziende hanno scelto PBX. Al giorno d’oggi, la qualità delle chiamate delle due tecnologie è simile, e le chiamate vocali ad alta definizione sono lentamente diventate la norma.

Con PBX, la qualità delle chiamate dipende principalmente dall’hardware, che include i router e i modelli di telefono. Se il sistema è adeguatamente configurato e i modelli di telefono sono di alta qualità, allora lo saranno anche le chiamate.

Con VoIP, la situazione è un po’ più complicata, in quanto ci possono essere diverse cause per una bassa qualità del suono. Uno dei motivi più comuni è una connessione internet lenta e instabile. Se il router non è configurato correttamente potrebbe provocare dei ritardi di chiamata e inconvenienti vari fino a rendere VoIP inutilizzabile. Anche le cuffie usate dai tuoi dipendenti, o il software di chiamata potrebbe influenzare la qualità delle chiamate.

#4 Scalabilità e facilità di aggiornamento

Per aggiornare o scalare una rete VoIP non c’è il minimo problema. Se ne hai bisogno, puoi facilmente passare a un piano VoIP superiore, ordinare più telefoni o aggiungere nuovi utenti. Se hai bisogno di un altro numero telefonico (persino uno internazionale) nella tua azienda, puoi aggiungerne uno in soli pochi minuti e usarlo immediatamente. Il massimo che dovrai fare è aggiornare il tuo piano internet. Se stai pensando di cambiare il tuo router attuale o i tuoi telefoni con nuovi modelli, non è un problema. Puoi persino usare lo stesso piano VoIP in uffici diversi! Inoltre, potrai rimuovere facilmente i numeri di telefono o passare a un piano meno costoso.

VoIP è fornito anche di numerose funzionalità che non sono disponibili per i telefoni PBX o che sono molto costose da aggiungere. In aggiunta, potrai anche chiedere al tuo fornitore VoIP di aggiungere funzioni personalizzate in base alle esigenze della tua azienda.

Al contrario, scalare un sistema PBX può essere problematico, per non dire costoso. Se ti stai spostando in un nuovo ufficio, dovrai costruire l’infrastruttura PBX da zero. Ma anche le cose apparentemente semplici, come ad esempio aggiungere più utenti a PBX, diventano una sfida. Alla fine, potresti avere bisogno di nuove linee che richiedano un modulo diverso e, di conseguenza, di più capacità. Avrai bisogno di un tecnico esperto. E una volta che pagato il nuovo hardware o firmato un contratto di licenza a lungo termine, sarà praticamente impossibile ritornare alle impostazioni precedenti. Lo stesso vale per l’aggiunta di nuove funzioni. Potrebbe essere un’operazione costosa e difficile, pertanto ti servirà un tecnico informatico esperto.

#5 Flessibilità

La mancanza di flessibilità dei telefoni PBX è un altro fattore che può causare diversi problemi alle aziende. I telefoni PBX sono di solito di proprietà riservata, il che significa che sono destinati a un particolare sistema o venditore. Vuoi passare a un modello di telefono o venditore diverso? Nel peggiore dei casi, dovrai sostituire l’intero set della tua attrezzatura, in quanto i tuoi modelli attuali non saranno compatibili.

Con ciò subentra un altro problema, evidente soprattutto durante questi momenti di pandemia attuali. I telefoni PBX possono essere usati solo all’interno del tuo ufficio e solamente con modelli di telefono compatibili. Ciò significa che le chiamate a distanza sono fuori discussione.

Con i sistemi VoIP invece, hai molte più opzioni:

Non importa se siano bloccati in un ingorgo o se lavorino da casa, gli operatori potranno rispondere alle chiamate proprio come se fossero in ufficio.

#6 Affidabilità e sicurezza

Se installato e curato correttamente, un sistema PBX è altamente affidabile e sicuro. Dato che fa affidamento su un PSTN tradizionale (Public switch telephone network – rete telefonica pubblica commutata), piuttosto che su una connessione internet, non ci sono rischi di eventuali attacchi hacker. Non dovrai nemmeno temere le interruzioni di corrente – i telefoni tradizionali PBX non dipendono dall’energia elettrica, quindi continueranno a funzionare anche se venisse a mancare la corrente. L’unico problema che si potrebbe verificare è un guasto dell’hardware. In caso ci fosse un problema interno, l’intero sistema potrebbe richiedere la visita di un tecnico PBX qualificato, ciò causerebbe un tempo di inattività.

La tecnologia VoIP dipende da una fonte di alimentazione, quindi se si verifica un’interruzione, smette di funzionare immediatamente. Ma questo non è l’unico problema – dato che la tecnologia è fortemente dipendente da una connessione internet, qualsiasi problema o calo di velocità influenzerà notevolmente la qualità della chiamata.

Sebbene i fornitori VoIP stiano rendendo la tecnologia più sicura possibile, evitare gli attacchi hacker o tentativi di violazione dipende anche dalle tue pratiche di sicurezza. Usare la cifratura delle chiamate, delle password complesse e un buon firewall è semplicemente fondamentale.

Conclusioni

Sia PBX che VoIP hanno i propri vantaggi e svantaggi.

PBX è affidabile, sicuro e offre un’alta qualità della chiamata, ma la configurazione iniziale e la gestione del sistema hanno un costo elevato.

VoIP invece è molto flessibile e scalabile, in più il costo del mantenimento della struttura è molto inferiore rispetto alle linee tradizionali. Tuttavia, le prestazioni di VoIP dipendono molto dalle capacità della connessione internet – quindi se la velocità cala, cala anche la qualità delle chiamate.

Usi già un PBX tradizionale? Cloudtalk può aiutarti a passare dalla tua configurazione PBX obsoleta a un sistema VoIP, per ottenere tutti i vantaggi di questa tecnologia.

CloudTalk