5. Maggio 2022 Blog

Come Glovo si è Adattata alla Nuova Normalità [Webinar]

Webinar Glovo con CloudTalk

Cosa abbiamo imparato nel webinar di oggi da Glovo, Unicorn N° 2 in Spagna? Glovo è una start-up che ha chiuso il suo round di finanziamenti con un valore di € 450M, il più elevato da sempre in Spagna (valore che corrisponde a più di mezzo miliardo di dollari negli Stati Uniti).

Con un servizio di consegna on-demand presente in tutto il mondo, 22 paesi e oltre 400 città, le consegne hanno superato i 100 milioni di ordini. Possiamo imparare molto da loro.

Yohann Bensadoun e Flavio Di Berardino del team Glovo hanno partecipato al nostro webinar di mercoledì 21 aprile, per parlare di come è stato necessario adattarsi alle difficoltà dovute alla pandemia.

Quali sono le cose più importanti che abbiamo imparato?

1Essere umili

Devo dire che ci ha sorpreso questa affermazione, considerato il loro successo. La mia reazione a ogni piccola vittoria è di festeggiare subito alla grande, ma Glovo la pensa diversamente.

Non ci sono feste a bordo di yacht per onorare i milioni di euro che gli investitori hanno versato nelle casse di Glovo. C’è invece qualcosa di più discreto. Lo sforzo di restare umili nonostante eclatanti vittorie. Che, devo dire, è una cosa bella da vedere.

2 Zapier è tuo amico

Per quanto ci piacerebbe avere un supporto costante dagli sviluppatori, questo non succede mai. Glovo è una realtà che ha avuto una crescita eccezionale e non poteva accettare che le limitate risorse degli sviluppatori la rallentassero, e perciò hanno trovato Zapier, una vera manna dal cielo, che ha permesso a Glovo di continuare con l’onboarding e con l’integrazione della piattaforma di sviluppo no-code nei flussi di lavoro della loro azienda.

3 Diffida delle aziende che ti fanno promesse che poi non riescono a mantenere, solo perchè vogliono entrare in collaborazione con te.

In Glovo, la scalabilità è un concetto molto importante. Quindi, vogliono trovare un partner per implementare nuove tecnologie che sostengano la loro crescita, si pongono questa domanda: questa azienda sarà in grado di offrirci ciò che ci serve?

Puoi anche avere la soluzione migliore del mercato, ma riusciresti a gestire un cliente che cresce al ritmo di Glovo? Cosa fa Glovo per identificare le aziende che potrebbero non essere adatte alla sua crescita? Quanto sono disposti a fare per accontentarli?

Può sembrare fantastico lavorare al massimo per offrire tutto ciò che serve a un cliente importante come Glovo, ma può anche essere visto come un segnale che questa azienda forse ha bisogno di fare ancora un po’ di esperienza per lavorare con una realtà così grande come Glovo.

4 Il cambiamento può essere difficile da accettare ma è necessario adeguarsi

Quando Glovo ha iniziato a lavorare con CloudTalk, era consapevole che il loro processo di onboarding non era scalabile. I team che si occupavano di onboarding erano particolarmente interessati ad aiutare i corrieri a inserisi in azienda di persona, per cui erano riluttanti nel pensare di farlo con una soluzione da remoto.

Poi però l’arrivo della pandemia ha imposto questa necessità, e non hanno avuto scelta.

Dopo aver sperimentato la possibilità di fare onboarding da remoto con CloudTalk, gli area manager sono diventati i primi sostenitori del cambiamento.

Non hanno perso la possibilità di interagire personalmente con i corrieri: semplicemente si sono trovati a gestire i processi in modo più efficiente e scalabile.

Accedi all’intero webinar ” Come Glovo si è Adattata alla Nuova Normalità” da qui (Videoregistrazione)

CloudTalk