Donne nel SaaS: Hana di Kontentino
By Natália Mrázová
| 14. Giugno 2022 |
Altro - Donna in Saas
By N. Mrázová Natália Mrázová
| 14 Giu 2022 |

    Donne nel SaaS: Hana di
    Kontentino

    Donne nel SaaS: Hana di Kontentino

    Alcune persone si imbattono nel settore SaaS e finiscono esattamente dove non sapevano di essere destinate. È il caso della donna ispiratrice che vogliamo presentarvi oggi. Una leader che insiste sulla creazione di un ambiente diversificato, ha sperimentato la sua parte di pregiudizi di genere, ma non ha mai permesso che questi la mettessero a tacere.

    Hana è entrata nel mondo della tecnologia quando anni fa si è unita a una startup chiamata Kontentino. Ma quello che all’epoca era un piccolo team è oggi una società stabile a cui le aziende si rivolgono per la gestione dei social media. E quella che era una nuova arrivata con gli occhi spalancati è ora una manager perspicace che guida il suo team con fiducia.

    Può presentare se stessa, il suo ruolo e l’azienda per cui lavora?

    Mi chiamo Hana Novakova e sono la responsabile del successo dei clienti di Kontentino. Sono entrata in Kontentino come responsabile clienti quasi tre anni fa, quando eravamo solo una piccola startup di cinque persone. Quando abbiamo iniziato a crescere molto rapidamente e abbiamo sentito la necessità di espandere il team CSM, ho iniziato a gestire il team dei Customer Success Manager.

    Noi di Kontentino costruiamo un software che aiuta le agenzie di marketing e i loro clienti a collaborare senza problemi nella creazione di contenuti per i social media.

    Utilizzando Kontentino, i creativi possono risparmiare molto tempo che normalmente dedicano a compiti amministrativi ripetitivi e possono dedicarlo al lavoro creativo. Il risultato finale dei nostri sforzi sono quindi gli annunci spiritosi e ingegnosi che vedete sui social media.

    hana di kontentino

    Cosa l’ha ispirata o l’ha portata a entrare nel settore SaaS/nel mondo delle startup tecnologiche?

    Non direi che entrare nel settore SaaS sia mai stato il mio sogno. Ho fatto un master a Copenaghen, in Danimarca, specializzandomi in pianificazione urbana. Ma all’epoca era piuttosto difficile trovare un lavoro in quel settore. Quindi, anche se speravo di costruire una carriera in quello che avevo studiato, ho dovuto cambiare strada… e questo cambiamento mi ha portato al marketing.

    All’inizio ho lavorato per una grande azienda, ma non era il posto giusto per me. Avendo accumulato un po’ di esperienza nel marketing e nella gestione dei social media, ho iniziato a cercare un lavoro in questo campo.

    Alla fine, una pura coincidenza mi ha portato a fare un colloquio con Kontentino. Fin dal primo momento ho capito che questo ambiente era destinato a me e io ero destinata a SaaS.

    Ha studiato tecnologia? Ritiene che sia importante avere una formazione tecnologica per trovare lavoro in una startup tecnologica?

    Poiché ho studiato urbanistica e geografia, direi che non è importante avere un background tecnologico nel mio settore, ma non posso parlare di posizioni tecnologiche diverse dalla mia.

    D’altra parte, sono una sostenitrice dell’approccio della vecchia scuola e credo davvero che l’educazione sia importante. Sostengo pienamente il tipo di istruzione che ti forma a pensare in modo indipendente e ti insegna l’importanza dei valori umani fondamentali.

    kontentino team 2

    Qual è stata la sfida più grande che ha dovuto affrontare quando ha iniziato a lavorare nel mondo tech e come l’ha superata?

    Iniziare a lavorare in Kontentino è stata la mia prima vera esperienza con il SaaS e il settore tecnologico. Per questo motivo,all’inizio tutto sembrava estremamente impegnativo.

    Ci sono state fondamentalmente due cose che mi hanno impedito di perdere la testa. La prima è stata la comunità estremamente comprensiva e disponibile che ho trovato in Kontentino. La seconda è stata l’autoeducazione.

    Fortunatamente, viviamo in un mondo in cui la maggior parte delle informazioni è liberamente accessibile. Non è più una sfida trovare il materiale di studio; ciò che è difficile ora è decidere quale materiale utilizzare.

    Leggo una quantità enorme di documenti, blog, interviste e libri. Ho condotto molte discussioni e fatto molte domande, e devo dire che alla fine mi sono divertito molto. Era un’epoca in cui scoprivo la bellezza dell’ignoto e spingevo i miei confini sempre più in là.

    Poiché Kontentino è un software che si intreccia con i social media – uno dei settori in più rapido sviluppo –tutti noi dobbiamo essere estremamente attenti e aggiornati sulle innovazioni e sulle novità che riguardano questo campo, il che ci tiene tutti svegli, per così dire.

    Ripensando al Suo percorso e a come è arrivata al punto in cui si trova oggi, c’è qualcosa che cambierebbe se potesse?

    Vorrei essere entrata in SaaS e in Kontentino in una fase precedente della mia vita. Anche se ho iniziato relativamente presto, ero di gran lunga la più anziana dell’azienda, cosa che a volte può sembrare strana, soprattutto per una donna.

    Quale consiglio darebbe alla sua matricola?

    Non abbiate paura di parlare! Anche se sei una ragazza. Anche se sei una ragazza giovane. Le vostre idee e opinioni sono spesso più rilevanti di quelle delle persone che parlano più forte.

    Lavorare in un settore/ambiente dominato dagli uomini ha avuto un impatto specifico su di lei?

    Cerco sempre di non considerare uomini e donne come due specie separate. Ma se ha avuto un qualche impatto su di me, direi che mi ha solo reso più forte. Mi ha fatto sentire più sicura delle mie opinioni e più determinato nei confronti delle mie visioni.

    flusso di lavoro kontentino

    Ha mai avuto degli ostacoli dovuti alla disuguaglianza di genere? E’ stata in grado di superarli?

    Considerando la disuguaglianza di genere in tutto il mondo, sento che la scena SaaS sta andando molto bene in termini di rispetto delle donne.

    È stato dimostrato che le donne devono fare uno sforzo maggiore per raggiungere lo stesso obiettivo degli uomini. Tuttavia, non ho mai sperimentato questo fenomeno.

    Quello che ho sperimentato è che c’è una diversa percezione di me come donna rispetto ai miei colleghi uomini ogni volta che Kontentino ha uno stand a una conferenza. Ci sono momenti in cui la differenza di percezione è molto presente, e non è sempre piacevole.

    È divertente osservare come gli uomini veramente interessati al nostro software scelgano sempre di parlare con i miei colleghi maschi, mentre quelli che cercano solo una chiacchierata scelgono sempre me.

    Dubito che i miei colleghi maschi siano stati invitati a un appuntamento mentre vendevano i nostri prodotti in uno stand, o che siano stati invitati a raggiungere qualcuno in una spa. Tuttavia, sono queste cose che possono rendere noi donne più forti. Se siete ben consapevoli delle vostre qualità, situazioni come queste non possono screditarvi.

    divertimento in cucina kontentino

    Soltanto il 3% delle donne afferma che una carriera nell’ambito tecnologico è la loro prima scelta. Perché ritiene che lavorare in una startup tecnologica o SaaS sia un buon percorso di carriera?

    Credo che non esistano percorsi professionali buoni o cattivi.

    Lavorare in SaaS è bellissimo. È super dinamico, estremamente veloce, molto impegnativo, ricco di innovazioni e può diventare folle fino a un certo punto. Non è per tutti.

    Direi che è un ottimo percorso di carriera per chi cerca un impatto immediato ma, allo stesso tempo, è disposto ad affrontare cambiamenti immediati.

    È perfetto per chi è orientato alle prestazioni ma, allo stesso tempo, non impazzisce se la situazione è inattiva.

    È il luogo ideale per le persone che vivono di energia ed entusiasmo, ma che sono in grado di tenerlo sotto controllo per non esaurirsi.

    Si nota una mancanza di presenza femminile nella vostra startup? Se sì, come pensa che questo possa essere cambiato?

    Non più. Il nostro reparto marketing è composto esclusivamente da donne e, dopo la recente assunzione di altre due donne nel mio team, abbiamo pareggiato la rappresentanza di genere in azienda.

    Qual è, secondo Lei, il valore aggiunto di avere un maggior numero di collaboratrici in un’azienda tecnologica?

    La diversità è fondamentale per qualsiasi squadra. Questo vale per il genere, l’età, la nazionalità, l’orientamento sessuale o qualsiasi altro aspetto. In Kontentino siamo molto diversificati. Tuttavia, ogni singola persona assunta a Kontentino è stata assunta per la sua esperienza e le sue capacità, a prescindere da qualsiasi altra cosa.

    Come possono gli uomini supportare le colleghe donne nella loro crescita professionale? E ha un’esperienza diretta di questo comportamento positivo?

    Credo che tutti, indipendentemente dal sesso, debbano rispettare i colleghi ed essere sempre disponibili ad aiutare.

    Ci sono persone che sono più brave a pensare in modo strutturale, altre che sono più brave a costruire relazioni, altre ancora che sono più brave a pensare in modo critico, a comunicare… Combinando e condividendo tutte queste abilità si arriva a un risultato sofisticato. E questo è ciò a cui aspiriamo.

    equipaggio kontentino

    Cosa consiglierebbe alle donne che desiderano entrare nel settore tecnologico?

    Care donne, siete le benvenute nel settore tecnologico. Vi aspettiamo tutti e promettiamo di essere molto utili a ogni nuova eroina che entrerà.

    Per quanto riguarda le risorse che possono aiutare a comprendere il SaaS, vi consiglio di seguire Steli Efti, Sujan Patel e Nathan Latka. Questi sono tutti uomini, e posso solo sperare che gli spunti che ho offerto in questa intervista ispirino alcune donne brillanti a iniziare a lavorare nel settore SaaS, in modo da poterle citare tra un paio d’anni.

    Come è emerso chiaramente nel corso di questa intervista, il mio campo d’azione è quello delle vendite e del successo dei clienti, cosa che si riflette nella mia selezione di letture. A questo proposito, consiglio Thinking, Fast and Slow di Daniel Kahneman, Buyology di Martin Lindstom, Hooked di Nir Eyal e Predictably Irrational di Dan Ariely.

    Di solito, chi lavora in una startup è molto impegnato. Riesce a trovare un equilibrio tra vita professionale e vita privata? Ha tempo per qualche progetto secondario o di passione?

    La situazione attuale è completamente diversa da quella di prima e ne sono molto grata.

    Ricordo di aver iniziato a lavorare in questo campo e di essere rimasta assolutamente scioccata nel vedere che i miei colleghi sembravano non avere una vita, non avere tempo libero e che tutto il loro tempo trascorso fuori dal lavoro era dedicato a parlare e a pensare al lavoro. Ho capito molto presto che è perché amano quello che fanno e che la passione è più forte di qualsiasi altra cosa. Non c’è bisogno di dirvi quanto fosse contagioso. Non ci volle molto tempo e io rimasi uguale.

    Ma per me si è evoluto e ora è un po’ diverso. Non fraintendetemi: mi piaceva essere travolta dal lavoro e non lo cambierei con nulla. Tuttavia, sono felice di poter dedicare il mio tempo alla corsa, alle passeggiate in montagna o – cosa che ho fatto di recente – al bagno nel ghiaccio.

    Nel caso te la sia persa, ecco un’altra storia

    Illustrazione e-book

    Iniziativa donne nel SaaS

    Sapevi che soltanto il 3% delle donne afferma che una carriera nella tecnologia sia una prima scelta, e che solo il 5% delle posizioni di leadership nelle aziende tecnologiche è rappresentato da donne? Con le interviste della nostra iniziativa “Donne nel SaaS”, vogliamo ispirare più donne a unirsi al SaaS e alla tecnologia, e a lottare contro i pregiudizi legati a questo settore.

    Ogni due settimane pubblichiamo interviste a donne che hanno scelto una carriera nel SaaS e che ti saranno di ispirazione. Nel prossimo articolo parleremo con Mariana (Solleiro) Lacerda, Director of Customer Success di noCRM.io.